Ab Urbe Condita

Il fascino di Roma tra Passato, Presente e Futuro

Monumenti di Roma: Il Colosseo

Finché esisterà il Colosseo, esisterà Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo - (Antica profezia, ripresa poi da Beda, il Venerabile - VII sec.) “Finché esisterà il Colosseo, esisterà Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo” (Antica profezia, ripresa poi da Beda, il Venerabile – VII sec.)Per dare inizio a questa serie di post, dedicati agli stupendi monumenti di Roma, come fare a resistere al fascino di descrivere quello che è, per il mondo, il più famoso simbolo di Roma: Il Colosseo?
In effetti non ho resistito, e ho deciso di partire proprio da qui. 😉

Il Colosseo è, come dicevo, il monumento più famoso della Città Eterna. Inaugurato con cento giorni di giochi nel 80 d.C. dall’imperatore Tito, ma iniziato a costruire 8 anni prima per conto dell’imperatore Vespasiano (suo padre), era conosciuto in origine come Anfiteatro Flavio (della dinastia dei Flavi) e successivamente (nel medioevo) denominato Colosseum per via della presenza di una statua di Nerone, di dimensioni appunto colossali. I proventi per la costruzione pare fossero stati attinti dal bottino ricavato durante la guerra in Gerusalemme del 70 d.C.

L’Anfiteatro fu costruito all’interno dell’area appartenente alla Domus Aurea, là dove Nerone aveva voluto un laghetto artificiale. Forma un’ellisse di 527 m di circonferenza, mentre l’arena misura 86 m per 54 m, con una superficie di circa 3.300 m². L’altezza massima era di 52m, ma oggi raggiunge appena i 48,5 m.
Capace di contenere 50.000 spettatori, il Colosseo era usato per gli spettacoli gladiatori e altre manifestazioni pubbliche, da quelle più liete a quelle più sanguinarie. Il complesso sistema sotterraneo di carrucole, travi e meccanismi di spostamento, era capace di far apparire dal nulla scenografie, uomini e animali conquistando così l’attenzione degli spettatori. In un occasione Tito fece riempire completamente l’arena e inscenare una vera battaglia navale all’interno.

Il Colosseo è diventato patrimonio dell’UNESCO nel 1980 e inserito nel 2007 tra le Sette Meraviglie del Mondo Moderno. Nel 2002, con la nascita dell’Euro, la sua immagine è stata impressa sulle monete da 5 euro cents.

Nuovi post, più approfonditi, saranno dedicati al Colosseo. Per conoscere tutto del più famoso simbolo di Roma, ed essere sempre aggiornato, non perdere tempo: iscriviti gratuitamente ai feed. Oppure ti consiglio di leggere I Giorni del Colosseo, un romanzo interessante in cui è raccontata, con estrema cura e una trama ricca di colpi di scena, tutta la costruzione dell’Anfiteatro Flavio.


05/09/2009 - Posted by | Colosseo, Monumenti, Visitare Roma

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: